La storia
Precursore dell’imprenditorialità della famiglia Macchi è il capostipite Enrico (1872-1947), che a fine ’800 si impegna in diverse attività commerciali. 2014-MAcchi-Enrico-con-date-(2)
A seguire il figlio Macchi Mario detto Giuseppe (1901-1985) sviluppa  l’attività di esazione delle tasse nel territorio Varesino, territorio nel quale ha le radici la famiglia.
Con lo sviluppo e la maturazione del business finanziario di esattori delle tasse fu poi possibile per Franco Macchi, figlio di Giuseppe Mario, l’avviamento dell’attività di metanizzazione della provincia di Varese. L’attività non ebbe avvio facile, ed anzi il settore nuovo, e la scarsa propensione dell’esattore Giuseppe Mario ad attività imprenditoriali rischiose, hanno creato molte tensioni nell’avvio dell’attività, come testimonia questa lettera scritta al figlio Franco.
2014-Macchi-Giuseppe-Mario---piccolaMacchi-Mario---bigliettino-visita-
lettera-a-Franco-da-Mario PAPA

In particolare: negli anni ’70 l’attività di costruzione di gasdotti interrati era ancora poco nota o diffusa nel nord Italia, se non nei grandi centri urbani.
Franco Macchi, da sempre interessato a nuove iniziative di business legate “alle reti”, iniziò l’attività stimolato anche da un convegno tenutosi in Canada, relativo alla diffusione del gas che iniziava a espandersi anche in Italia.
L’attività della società che allora si chiamava Metanifera Varesina, poi diventata Metanifera Prealpina S.r.l., arrivò ad avere un bacino di fornitura del gas di oltre 34.000 clienti residenziali, commerciali ed industriali, sviluppata su 23 comuni della provincia di Varese, con la distribuzione di indicativi 80 Milioni di metri cubi di gas naturale (metano) a mezzo reti.

Nei 35 anni di coraggiosi investimenti e con la maturazione del business gas metano, si ebbe la nascita di altre iniziative, tra cui l’attività immobiliare,

Daverio-Immobile-di-(2)Daverio-Area-Industriale2014-capannone-Daverio

che annovera sia complessi industriali sia residenziali e commerciali, così come una similare attività gas metano nella confinante Croazia.
Quest’ultima attività venne sviluppata con grande lungimiranza con piena condivisione della scelta tra Franco e Paolo Macchi, che fresco di studi di ingegneria gestionale, vedeva nella Croazia il ripetersi della storia imprenditoriale in Italia.

Già nel 2000 la famiglia Macchi, insieme a un’importante Famiglia di imprenditori milanesi, siglava in Zagabria capitale della Croazia, la nascita di quest’attività con il nome di Plin Projekt Doo (Progetti Gas S.r.l.). L’azienda viene magistralmente condotta e sviluppata con la grandissima esperienza del rag. Daverio Cesare, in realtà più che un ragioniere un vero e proprio ingegnere gestionale ed energetico con esperienza trentennale del settore gas naturale.
In oltre 10 anni di viaggi mensili in Croazia, Paolo apprende sul campo sia dal Padre Franco sia dallo stimatissimo Ing. Daverio a sua volta e successivamente affiancato dal figlio Davide Daverio.

Negli anni immediatamente precedenti all’avvio dell’ attività gas Croata, sono state sviluppate anche due iniziative nel settore della meccanica, a testimonianza della passione per l’artigianato industriale Italiano, per la cura del dettaglio e della qualità di prodotto.

Nel Novembre 2003, a seguito della liberalizzazione del settore gas in Italia avvenuta nel 2000 con il “Decreto Letta”, la famiglia Macchi cede a malincuore l’attività a un gruppo multinazionale Tedesco. Questo perchè le dimensioni di Metanifera Prealpina S.r.l. erano state ritenute da Franco non più adeguate ad un mercato in fase di liberalizzazione, ma più di tutto perché il mercato si stava rivolgendo a minimizzare i costi, a discapito del servizio.

In seguito, dopo ampie analisi di mercato, raffronti con amici imprenditori, ed incontri in salotti della finanza e degli ambienti confindustriali, Franco e Paolo Macchi (quest’ultimo ormai 30enne, laureato e con un master al Politecnico di Milano) decidono di investire una parte dei proventi della cessione dell’attività gas in una nuova iniziativa del settore energia elettrica.
Nasce così Power Ventures S.r.l. (“Inziative Energetiche”)  anche loro con lo spunto di due altri soci manager che ne diedero il primo input, poi usciti dalla società dopo tre anni di attività.

Nel 2011, dopo una breve ma intensa malattia alle ossa, Franco Macchi trova finalmente quella Pace e riposo che in Terra non ha mai saputo sviluppare, per via del proprio carattere intraprendente, ed irrequieto.

La direzione dell’azienda viene assunta da Paolo, avvalendosi del supporto della decina di validi collaboratori dislocati nelle sedi di Milano e Padova, e della collaborazione dell’amico Ing. Garbarini Gianluigi, manager di ampia esperienza internazionale e del settore servizi.

Contemporaneamente proseguono e si sviluppano organicamente le altre attività di business mature: sia l’attività immobiliare in provincia di Varese, sia l’attività gas in Croazia.

Nel 2010 inoltre nasceva un’altra iniziativa del Gruppo: la Onlus Associazione Stomizzati Sacchettini COLORATI che aiuta le persone a cui è stato asportato una parte di intestino o la vescica.